Teatri italiani: i più piccoli e suggestivi

L’Italia è una paese dalla straordinaria bellezza che ogni anno viene visitato da milioni di turisti da tutto il mondo.

Turisti che amano crogiolarsi al sole sulle nostre splendide spiagge, godere della natura incontaminata che molte località hanno da offrire, ma soprattutto, i turisti arrivano da tutto il mondo per ammirare l’infinito patrimonio artistico di cui è ricca la nostra penisola.

Da Nord a Sud, da Est ad Ovest, le opere da visitare sono davvero tantissime e molto suggestive. Tra i vari siti di interesse troviamo sicuramente i teatri.

I teatri in Italia

L’Italia è considerata la patria dei teatri, possiamo trovare in quasi tutte le regioni italiane, vere eccellenze dal punto di vista stilistico e architettonico.

Questo è merito della rivoluzione architettonica avvenuta in Italia tra il diciottesimo e il diciannovesimo secolo. Una rivoluzione architettonica che ha portato alla creazione di molte accortezze strutturali che sono state poi esportate nel mondo intero come ad esempio:

  • la sala a ferro di cavallo
  • i palchi divisi in ordine
  • le quinte prospettiche
  • la platea come la conosciamo oggi.

Non a caso in Italia sono presenti alcuni dei teatri più famosi al mondo come il San Carlo di Napoli, La Scala di Milano o il Teatro La Fenice a Venezia.

Spesso però, non è la grandezza che rende importante un teatro ma la sua maestosità. A tal proposito, sul territorio italiano sono presenti anche dei teatri molto piccoli che però sono dei veri e propri gioielli d’architettura.

Vediamo insieme quali sono i più belli

I teatri più piccoli d’Italia

Teatri che ospitano platee con un numero ridotto di posti a sedere ma così suggestivi da non aver nulla da invidiare ai loro colleghi più grandi, ecco i teatri dalle dimensioni ridotte, di cui l’Italia può andare fiera.

Teatro Arrigoni

Il Teatro Arrigoni si trova in provincia di Pordenone, più precisamente nel comune di San Vito a Tagliamento. Fu costruito tra il Settecento e l’Ottocento e recentemente è stato ristrutturato.

Il teatro, insieme al campanile, rappresenta il bene più prezioso del piccolo comune friulano. Il Teatro Arrigoni è attualmente visitabile previa prenotazione.

Teatro Donnafugata

Situato all’interno dell’omonimo palazzo,il Teatro Donnafugata è uno dei più suggestivi di Ragusa Ibla, offre soltanto 100 posti a sedere ed è annoverato tra i teatri più piccoli d’Europa.

La sua costruzione risale alla metà dell’Ottocento e dal 1997 al 2004 è stato soggetto di opere di restauro. Dal 2004 il teatro è attivo ed ospita continuamente eventi di vario genere.

Teatro Salvini

A Pieve di Teco, in provincia di Imperia, troviamo un piccolo teatro con 99 posti a sedere e 43 metri di palcoscenico. Il Teatro Salvini fu costruito nel 1834 con una particolare forma a ferro di cavallo e completamente in legno. Fino agli anni Venti, prima della sua chiusura, il teatro era molto attivo ed ospitava continuamente eventi. Dal 2004 il comune ha deciso di riqualificare la struttura ed è tutt’oggi possibile visitarla.

Teatro di Vetriano

Con i suoi 71 metri quadrati complessivi, 30 metri quadrati di palcoscenico, 60 posti in platea e 20 su due ordini di balconate, 2 camerini, Il teatro di Vitriano è stato definito il più piccolo teatro storico del mondo. Si trova nel comune di Pescaglia, in provincia di Lucca ed è proprietà del FAI, tutt’oggi è attivo ed ospita commedie opere ed eventi.

Teatro della Concordia

Concludiamo parlandovi di un gioiello architettonico davvero senza eguali, il Teatro della Concordia, il teatro più piccolo del mondo.

Meno di 200 metri quadri di superficie, 37 poltroncine in platea e 62 posti nei due ordini di palchetti, per un totale di 99 posti. Un micro teatro che non ha niente da invidiare ai grandi teatri italiani, infatti anche qui sono presenti: palcoscenico, camerini, foyer, una sala espositiva etc. Il teatro più piccolo del mondo si trova a Monte Castello di Vibio, in provincia di Perugia, ed è attualmente operativo.